Conto Deposito Che Banca

Il conto deposito Che Banca è il conto corrente ideale per chi desidera far fruttare i propri guadagni limitando le spese e puntando su un tasso d’interesse variabile più alto rispetto alla media del mercato. Inoltre, il conto deposito Che Banca prevede il pagamento anticipato degli interessi vincolando le somme a 3, 6 o 12 mesi. Basta compilare il modulo online presente sul sito ufficiale, o in alternativa recarsi presso una filiale Che Banca, fare il primo versamento, scegliere il tempo di deposito ed incassare gli interessi. Per avere un’idea di quanto si andrà a guadagnare, però, si può anche calcolare il tasso di rendimento in anticipo grazie all’applicazione presente sul sito Che Banca. Il conto corrente deposito Che Banca offre quindi i seguenti vantaggi: un’alta remunerazione dei guadagni che, scegliendo il tempo di deposito, può arrivare a sfiorare il 3%;zero costi di apertura e gestione (oltre il prezzo del bollo, obbligatorio per legge); zero costi per la chiusura del conto; tassi superiori a quelli medi di mercato che si aggirano intorno all’1%; alto livello di sicurezza grazie alle garanzie assicurate dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi; nessuna esposizione a mercati finanziari. Inoltre, se si desidera ritirare le somme investite prima del tempo di deposito stabilito (ad esempio, anche se è stato pianificato un tempo di deposito di 6 mesi, si desidera ritirare le somme dopo 3 mesi recedendo anticipatamente dal contratto) non è previsto il pagamento di nessuna penale e vengono pagati anche gli interessi maturati fino a quel momento secondo il tasso base. Per aprire il conto deposito Che Banca va versata una quota minima di 100 euro.  Un aspetto a cui prestare particolare attenzione, però, è l’imposta di bollo che attualmente per legge viene fissata anche per i conti deposito, prima esenti. In realtà, il pagamento del bollo spetterebbe alla banca, ma è meglio accertarsi che siano davvero queste le condizioni stabilite. Infatti, in caso contrario, se il saldo sul conto corrente è basso, ovvero inferiore ai 5mila euro, e magari si sceglie un tempo di deposito breve, è preferibile orientarsi verso un normale conto corrente che, sebbene offra tassi di interesse di gran lunga inferiori, non richiede il pagamento del bollo. Chi desidera aprire un conto deposito Che Banca, però, dovrebbe analizzare bene l’evoluzione dei tassi di interesse: spesso, infatti, questa banca ha modificato la percentuale di interesse anche a distanza di pochi mesi dalle precedenti comunicazioni. Meglio informarsi, quindi, sulle attuali condizioni al momento della richiesta dell’apertura del conto e confrontare gli eventuali interessi garantiti dagli altri istituti di credito. Per avere un’idea degli altri conti deposito, basta recarsi sui siti ufficiali delle diverse banche grazie ai link presenti su questo sito.   Disclaymer: le condizioni previste da ogni istituto bancario variano nel tempo. Sei pregato di analizzare e di verificare le condizioni aggiornate sul sito ufficiale della banca, prima di fare qualsiasi acquisto e contratto. Per fare un buon investimento per il futuro,  controlla e verifica la lista dei migliori conti deposito del … Leggi tutto

Interessi conto deposito: i migliori e i peggiori

28Il conto deposito è un particolare conto bancario, o postale, che permette di poter godere di un tasso di interesse sui depositi più elevato in virtù di un vincolo sui prelevamenti che viene fissato al momento della sottoscrizione del conto con la filiale bancaria o postale. Vediamo come discernere i migliori dai peggiori. Con un conto deposito, la banca potrà usufruire del denaro depositato a piacimento senza la preoccupazione che possiate richiederlo prima della scadenza del deposito. Il nome stesso del conto specifica, infatti, che si tratta di un deposito monetario a tempo fissato da entrambi. Tutti gli istituti di credito offrono ormai questo tipo di servizio, che ad oggi risulta essere il più conveniente, il più sicuro e, per questa ragione, il più richiesto dagli italiani per proteggere e ricavare qualcosa dai loro risparmi. Le varie banche si differenziano nei loro conti depositi sui tassi di interesse, sulle durate e sul deposito minimo che richiedono. Vediamo, dunque, come aiutarvi nella scelta dell’istituto di credito, esaminando gli interessi conto deposito in modo da poter trovare i migliori e scartare i peggiori. Come trovare il conto deposito migliori Per trovare il miglior conto deposito occorre avere molta pazienza ed una connessione internet. Occorre, infatti, connettersi ai siti ufficiali delle varie banche che avete intenzione di prendere in esame, sia in virtù della vicinanza dalla vostra abitazione sia perchè pensate che sia più affidabile, e verificare i rendimenti in termini di interessi dei conti deposito che propongono. Oltre al rendimento è bene visionare anche la durata minima del deposito e il capitale minimo che l’istituto di credito richiede per aprire il conto. Una volta che avete esaminato i conti delle varie banche confrontateli tra loro, in modo da trovare quello che offre maggiori rendimenti al minor tempo fissato di deposito. Il nostro sito può venirvi in aiuto su questo, permettendovi di comparare velocemente le offerte sui conti deposito delle varie banche italiane accedendo ai link presenti su di esso. Come fare delle proiezioni di rendimento Per verificare i migliori rendimenti dei conti è possibile fare delle proiezioni utilizzando appositi form che le banche mettono a disposizione sui loro siti. Questi form vanno compilati con il capitale che si vuole versare e i mesi che si vuole bloccare. Immediatamente avrete il resoconto relativo al guadagno in virtù del tasso di rendimento applicato dall’istituto di credito. Grazie a questi simulatori, potrete facilmente capire quale banca offre il conto deposito più redditizio. Valutare vari aspetti nella scelta Assieme al tasso di interesse sui rendimenti che genera il nostro guadagno in virtù del deposito, è bene soffermarci anche sull’affidabilità dell’istituto bancario. Non tutti gli istituti di credito sono affidabili allo stesso modo: nella scelta del miglior conto non discostiamoci mai dal binomio affidabilità-rendita. Disclaymer: le condizioni previste da ogni istituto bancario variano nel tempo. Sei pregato di analizzare e di verificare le condizioni aggiornate sul sito ufficiale della banca, prima di fare qualsiasi acquisto e contratto. Per fare un buon investimento per il futuro,  controlla e verifica la lista dei migliori conti deposito del 2021.

Quale Conto Deposito per i tuoi bisogni?

Oggi il mercato offre una miriade di possibilità, soprattutto per quello che concerne i conti corrente per corrispondenza, utilizzati per l’accredito dello stipendio o come semplici depositi dei risparmi, ma quale conto deposito per i tuoi bisogni? Al fine di valutare la tipologia di conto corrente da aprire, è utile individuare la finalità ultima di questo e dunque i servizi che ad esso devono essere correlati. Definite le esigenze è possibile procedere per analizzare il confronto tra i diversi pacchetti offerti dalle banche, non solo nelle modalità classiche, ma anche attraverso canali più immediati e moderni, come il conto on-line. Nella valutazione del giusto conto corrente, si consiglia di valutare pro e contro delle caratteristiche che contraddistinguono le diverse offerte. In linea generale, il conto corrente ha delle caratteristiche di base uguali per tutti, questo perché lo stato tutela il risparmio dei cittadini monitorando le modalità di gestione dei conti correnti. Naturalmente i diversi conti correnti pubblicizzati, differiscono l’uno dall’altro non solo per i servizi offerti, ma soprattutto per i costi che dovrai sostenere se ne apri uno. Quali tipi di conti esistono? I tipi di conti correnti possono essere infiniti, ma in linea generale tutti i conti possono essere individuati e classificati in grandi famiglie: Conto Corrente a canone fisso: in questo caso il correntista deve assumersi l’onere di una spesa a scadenza mensile o annuale definita preventivante. Questo tipo di conto corrente ha lo scopo di coprire i costi dei servizi bancari, offrendo un pacchetto all inclusive. In questo modo il correntista ha ben definita la spesa che dovrà sostenere per il suo conto. Conto Corrente a pacchetto: il correntista titolare sceglie di pagare mensilmente o annualmente una somma forfettaria per un illimitato numero di operazioni. Conto Corrente light o zero spese: è quello mediamente più economico che a costo zero, sulla base di elementi definiti, offre un pacchetto di servizi collegato al conto. L’assenza di un canone fisso può essere definita indipendentemente dai servizi offerti e dagli obblighi richiesti al correntista, o essere collegato a determinati fattori, ad esempio spesso la banca richiede al correntista di garantire l’accredito stipendio o delle pensione per azzerare il costo mensile o annuale. Conto Corrente online o Conto Corrente su Internet: questo tipo di conto è tra i più diffusi negli ultimi anni e da la possibilità di eseguire la gran parte delle operazioni direttamente on-line e comodamente da casa, senza costi aggiuntivi. La presenza di aree dedicate a quest’ultima tipologia di conto, direttamente sul sito dell’istituto bancario, offre l’opportunità di valutare con tranquillità e da casa diversi preventivi. Pacchetti personalizzati, con proposte di servizi diversi, adattabili alle proprie esigenze. Stampando i fogli informativi correlati alle offerte proposte, sarà possibile comparare le opzioni delle singole banche tranquillamente da casa, attraverso il proprio personal computer.   Disclaymer: le condizioni previste da ogni istituto bancario variano nel tempo. Sei pregato di analizzare e di verificare le condizioni aggiornate sul sito ufficiale della banca, prima di fare qualsiasi acquisto e contratto. Per fare un buon investimento per il futuro,  controlla e verifica … Leggi tutto

Mediolanum Conto Deposito

Conto Deposito Mediolanum: opinioni e caratteristiche Chi desidera aprire un conto deposito, ovvero un conto corrente su cui depositare dei risparmi per guadagnare una cifra variabile in base ai tassi di interesse applicati, può sicuramente valutare la scelta della Banca Mediolanum, istituto di credito che si distingue per la sua affidabilità e solidità e che offre spesso iniziativa promozionali di sicuro interesse per i risparmiatori. Vediamone opinioni e caratteristiche. La maggior parte delle persone che scelgono un conto deposito Mediolanum lo fanno proprio per godere dei numerosi benefici come i tassi vincolati molto convenienti. Il conto deposito Mediolanum non ha alcuna spesa di apertura, nè richiede costi di gestione o ulteriori spese per le operazioni che vengono effettuate. In pratica, aprire un conto Mediolanum è assolutamente gratuito. I tassi di interesse sono molto interessanti, sopratutto se si sceglie quelli vincolati. In questo caso, ad esempio, scegliendo di lasciare sul conto corrente le somme per un periodo superiore ai 6 mesi, si potrà godere di un tasso più elevato e del pagamento anticipato degli interessi tramite importi trimestrali. E’ possibile svincolare i propri risparmi, ma in questo caso si pagherà il tasso base di circa l’1%. Meglio scegliere una soluzione di lungo periodo, ovvero di 12 mesi, ed attendere il pagamento degli interessi solo dopo questo periodo di tempo: infatti, se si sceglie il pagamento anticipato degli interessi su base trimestrale si avrà un tasso inferiore Sul sito è possibile calcolare in anticipo il proprio guadagno indicando l’ammontare del denaro che si ha intenzione di versare. L’apertura di un conto corrente Mediolanum è semplice e non richiede che i normali documenti come carta di identità e codice fiscale, oltre ai propri dati personali. Il conto viene aperto immediatamente dopo un giorno lavorativo ed è attivo a partire dal primo versamento effettuato attraverso bonifico. Per aprire il proprio conto deposito Mediolanum ci si può rivolgere presso la filiale più vicina o direttamente da un loro consulente, ma si può anche inviare la documentazione direttamente dal web. Il conto deposito offre anche la possibilità di compiere una serie di operazioni tramite Internet e smartphone, come ad esempio per controllare i movimenti effettuati ed altre operazioni dispositive. Inoltre, Banca Mediolanum offre a cadenza periodica una serie di agevolazioni dedicate a chi aprirà un proprio conto deposito: ad esempio, molto spesso la banca concede un tasso premium aggiuntivo dello 0.50% per l’apertura di un nuovo conto entro una data stabilita.   Disclaymer: le condizioni previste da ogni istituto bancario variano nel tempo. Sei pregato di analizzare e di verificare le condizioni aggiornate sul sito ufficiale della banca, prima di fare qualsiasi acquisto e contratto. Per fare un buon investimento per il futuro,  controlla e verifica la lista dei migliori conti deposito del 2021.

Conto Deposito BNL

Conto Deposito BNL: opinioni e caratteristiche Conto Deposito è lo strumento di Bnl che consente di gestire in maniera proficua il risparmio familiare. Prevede un funzionamento molto semplice che mette al riparo da qualunque rischio. E’ sufficiente aprirlo prendendo un appuntamento in filiale e poi basta attendere; il trascorrere del tempo sarà monetizzato senza bisogno di fare altro. Non è prevista nessuna spesa di sottoscrizione né di chiusura o gestione ed il Conto Deposito di Bnl (ora per la verità ribattezzato sul sito Bnl Safety Cash) comincia a produrre interessi fin da subito, calcolati sulla base di ogni giorno. Se le condizioni familiari dovessero cambiare e nuovi improvvisi bisogni apparire all’orizzonte niente paura, è esplicitamente prevista l’estinzione anticipata, solo totale e non parziale. Il tasso d’interesse viene liquidato su base semestrale ed è pari allo 0,70% circa, ovviamente più basso rispetto a quello garantito alla naturale scadenza, cioè circa il 2,50%. Ma se fosse necessario dopo i primi sei mesi si può addirittura chiedere la chiusura del conto stesso. Il prodotto è destinato a tutti coloro che portano in BNL nuova liquidità, sono quindi esclusi i denari già presenti sui conti correnti della banca e le somme ricavate dalla rinuncia ad investimenti già attivi con il medesimo istituto di credito. Il Conto Deposito Bnl può essere aperto anche con soli cinquecento euro; è previsto, poi, che l’importo massimo del deposito sia più o meno di cinquecentomila euro. La garanzia sul conto e fino a centomila circa è protetto dal fondo interbancario di tutela dei depositi. A carico del cliente rimangono solo le imposte e le tasse sulle somme depositate come da normativa vigente, tuttora ferme al ventisette percento sull’interesse percepito. Il versamento sarà fatto in unica soluzione al momento dell’apertura del Conto Deposito Bnl; non ne sono consentiti di successivi. Il deposito dà luogo ad un titolo di credito, che è nominativo e può essere assegnato anche ad una pluralità di titolari; pertanto beneficiario dei rimborsi potrà essere solo la persona intestataria. Per perfezionare l’apertura di un Conto Deposito, quindi, sarà necessario prendere un appuntamento in filiale, operazione semplice e possibile direttamente dal sito bnl.it; occorrerà selezionare prima la sezione individui e famiglie e poi quella investimenti per il futuro. Nella stessa pagina è stato posizionato il link per arrivare a leggere e stampare il prospetto delle condizioni generali, sotto la voce Fogli informativi. Il Conto Deposito Bnl va quindi a completare la gamma dei servizi offerti ai clienti della banca ora di proprietà francese, e si rivolge in particolare a quanti non desiderano sfidare la sorte con gli investimenti ma avere un minimo garantito. Uno strumento ideale per gestire il risparmio di singoli e famiglie.   Disclaymer: le condizioni previste da ogni istituto bancario variano nel tempo. Sei pregato di analizzare e di verificare le condizioni aggiornate sul sito ufficiale della banca, prima di fare qualsiasi acquisto e contratto. Per fare un buon investimento per il futuro,  controlla e verifica la lista dei migliori conti deposito del 2021.

I migliori interessi su un conto deposito in Italia

Spesso e volentieri quando si parla di conti deposito la prima cosa che passa per la mente del risparmiatore e futuro titolare di un conto è quella che riguarda quanto una persona può guadagnare una volta aperta questa tipologia di conto di risparmio. Proprio per questo motivo, il risparmiatore va in cerca di un conto che possegga un tasso d’interesse elevato: di seguito, ecco gli enti in Italia ed il relativo conto deposito che si presentano con i migliori tassi d’interesse attivi. Il conto IW Power 365 Turbo. Uno dei conti che sotto il punti di vista degli interesse è il più vantaggioso è il conto IW Power 365 Turbo offerto dalla banca IW power: essendo un conto che si può aprire solo ed esclusivamente sul web, l’IW Power 365 Turbo è un conto completamente gratuito, e pertanto l’utente non dovrà far fronte a spese riguardanti il canone mensile, il controllo del conto corrente sul web oppure le spese relative ad eventuali operazioni che si effettuano col conto corrente, come ad esempio quelle riguardanti i prelievi ed i versamenti. Il conto IW Power è un conto vincolante, pertanto l’utente sarà obbligato a dover tenere in vita il suo conto per almeno un anno, altrimenti non avrà diritto a interessi netti che si possono essere calcolati su di esso: però, il titolare del conto potrà decidere in un qualsiasi momento di effettuare dei prelievi o dei versamenti senza danneggiare i suoi interessi. Per poter mantenere in vita il conto IW Power, inoltre, il titolare potrà versare mensilmente quanto danaro desidera, tenendo conto del fatto che sul conto devono essere presenti almeno mille euro per poter far sì che questo non venga chiuso prematuramente: il conto IW Power 365 Turbo ha degli interessi che sono pari al quasi due percento netto e verranno retribuiti annualmente da parte della banca. Conto deposito Time Deposit  BCC for Web. Una seconda opzione che permette al risparmiatore di avere un alto tasso d’interesse è il conto Time Deposit offerto dalla BCC For Web: come abbiamo visto prima per l’altro anche questo conto deposito risulta essere assolutamente gratuito in quanto lo si può aprire solo ed esclusivamente attraverso il web, ed il titolare non dovrà pagare canoni o imposte di bollo. Le principali differenze col conto precedentemente analizzato sono sostanzialmente due: la prima riguarda la somma necessaria per poter aprire il conto, la quale corrisponde a circa cinque mila euro che a sua volta può scendere col passare del tempo ma che risulta essere necessaria nel momento dell’apertura del conto, mentre la seconda differenza riguarda i tassi d’interesse attivo, che possono essere di circa il tre percento se si decide di congelare la somma per un anno, mentre sono pari a circa il tre e mezzo percento se la somma di denaro depositata si congela per un anno e mezzo. Il conto risparmio offerto da We Bank. Infine, un ultimo conto risparmio che merita di essere preso in considerazione e che risulta essere vantaggioso è il conto risparmio offerto dall’ente bancario We Bank: anche questo come i … Leggi tutto

Rendimento conto deposito. Come calcolarlo

Quanto si guadagna col conto deposito? Questo è uno dei maggiore quesiti che i titolari di questa particolare tipologia di conto spesso e volentieri si pongo: riuscire a calcolare il rendimento del conto deposito è molto facile, ma come prima cosa bisogna conoscere bene che cos’è un conto deposito, in maniera tale che le idee possano essere abbastanza chiare e si evitino confusioni inutili. Conto deposito: cos’è? Non tutti conoscono il conto deposito e, pertanto, nel momento della scelta su quale tipologia di conto aprire, spesso e volentieri si tende a scegliere un conto corrente classico pur di evitare di andare incontro a delle sorprese che potrebbero non essere gradite: conoscere il conto deposito non solo sarà utile per scoprire in cosa consiste, ma sicuramente permetterà a molti di poter decidere pacificamente che questa è una delle modalità più sicure di investimento. Il conto deposito altro non è che una particolare tipologia di conto che i vari enti bancari mettono a disposizione per i loro clienti: questa particolare tipologia di conto, infatti, risulta essere molto differente rispetto alle altre tipologie, in primo luogo poiché permette ai titolari di poterlo aprire senza dover andare incontro a spese di gestione fisse ed a spese di gestione come quelle relative all’estratto conto oppure alle operazioni che si effettuano con esso. Ma non soltanto: la caratteristica essenziale di questa tipologia di conto riguarda il fatto che su di essa matura un tasso d’interesse veramente interessante che nella maggior parte dei casi raggiunge il quattro percento lordo, il che rappresenta una piccola ma sempre ben accettata fonte di guadagno extra. Col conto deposito, infatti, i clienti di un ente finanziario avranno la possibilità di congelare per un determinato lasso di tempo i loro risparmi, e di ottenere annualmente un piccolo guadagno: per tutto il lasso di tempo la somma di denaro non può essere toccata, poiché se questa dovesse subire variazioni il tasso d’interesse e quindi quello che guadagnerai e che desideri ottenere potrebbe svanire immediatamente. E’, quindi, bene cercare di evitare di toccare questi soldi, in modo tale che gli interessi netti attivi del conto possano maturare senza grossi problemi. Come viene calcolato il tasso d’interesse e a quanto corrisponde il rendimento. Per calcolare il tasso d’interesse ed il rendimento che si ottiene dal proprio conto deposito occorre fare un semplice calcolo, ma bisogna premettere due semplici cose prima di procedere: innanzitutto, bisogna ricordarsi che maggiore sarà la somma di denaro versata sul conto corrente e maggiore sarà il guadagno che si otterrà, mentre la seconda riguarda la durata del vincolo del conto deposito e il tasso d’interesse e, maggiori saranno questi due valori e maggiori saranno i guadagni che si otterranno. Passiamo ora ad analizzare nel dettaglio come si calcola il rendimento: moltiplichiamo il denaro presente sul conto per la percentuale del tasso d’interesse netto, calcolando anche ogni quanto viene applicato il tasso d’interesse, ottenendo pertanto il rendimento del proprio conto deposito. In termini pratici, se un titolare versa sul conto corrente una somma di denaro pari a dieci mila euro ed il … Leggi tutto

Carta e Conto CompassPay

Il conto carta CompassPay è un prodotto finanziario emesso dalla Compass, istituto di credito nato nel 1960 e appartenente al gruppo Mediobanca. Nel 2011, la Compass ha aggiunto ai servizi offerti la gestione del conto on line con carta di credito e nel 2013 è stata nominata istituto per la moneta elettronica. Compass gruppo Mediobanca fornisce al cliente una serie di servizi finanziari quali: la concessione di prestiti personali, l’emissione di carte di credito CompassPay associate a conti on e off line, soluzioni assicurative per la protezione della casa e cessione del quinto. Fra i servizi per la gestione conti, vi è il Conto & Carta CompassPay. Si tratta di una carta di credito nominativa con funzione di conto di pagamento. La carta, che funge da conto corrente, è usata per pagamenti on line, versamenti di denaro in contanti, prelievi, pagamento utenze e ricariche telefoniche. Essa riporta sul fronte il codice Iban, il nominativo del cliente possessore e la sua validità temporale. La CompassPay può essere richiesta gratuitamente on line oppure in filiale, da persone fisiche residenti sul territorio italiano che abbiano un’età compresa fra i 18 e i 70 anni. Per aprire un conto occorrono: la copia di un valido documento d’identità, la copia della tessera sanitaria, il giustificativo reddituale e, nel caso di canalizzazione delle utenze domestiche, i codici delle bollette da pagare. Il cliente che, al momento della richiesta della Compasspay, non dispone di un proprio conto corrente, deve necessariamente rivolgersi per l’istruttoria a una filiale territoriale. La CompassPay può essere ricaricata presso un qualsiasi punto Sisal pay al costo di 2,50 euro, dopo aver esibito il documento d’identità e codice fiscale del possessore. La carta CompassPay può essere utilizzata per effettuare versamenti di bonifici, di giroconti e di assegni, i quali devono essere depositati al costo di 2,50 euro presso l’istituto di credito Intesa San Paolo, sempre dopo aver esibito un valido documento di riconoscimento. Il Conto e Carta CompassPay facilita e assicura anche gli acquisti on line, usando i sistemi “3D Security by Visa”, “E- Wallet” e Chip&Pin, che ne annullano le possibilità di clonazione. Tutte le movimentazioni effettuate sono comunicate al cliente attraverso sms o e-mail. In caso di variazioni contrattuali ed economiche del conto, di clonazioni o uso fraudolento del pin e della carta, il possessore della CompassPay è assicurato da una copertura gestita dalla società Filo Diretto Assicurazioni S.P.A. Il Conto Carta CompassPay offre ancora la possibilità di aprire alla stipula del contratto un mini credito che non sia superiore ai 1.500 euro, rimborsabili in comode rate da 50 euro mensili, addebitate direttamente sul conto carta. Il cliente può recedere dal contratto in qualsiasi momento, previa comunicazione scritta alla società Compass, e senza l’onere di alcuna spesa aggiuntiva. Nel soddisfare tutte le esigenze dei clienti, Compass offre infine varie soluzioni di carte di credito: la carta CompassPay Flex, la carta CompassPay Gold, la carta CompassPay Azzurra e la carta Viva Web.   Disclaymer: le condizioni previste da ogni istituto bancario variano nel tempo. Sei pregato di … Leggi tutto

Conto Deposito Intesa San Paolo

Conto Deposito Intesa: opinioni e caratteristiche Cerchi un conto Deposito facile da gestire e con ridotte spese? La risposta la trovi nelle filiali di Intesa San Paolo chiedendo di aprire il Conto Facile. Quali sono le caratteristi che deve avere il conto che gli italiani prediligono? Per iniziare deve avere ridotte spese di gestione mensile del conto, ma anche la possibilità di avere servizi gratuiti quali: Numero illimitato di operazioni sul conto corrente gratuite, sia per quelle eseguite tramite internet, telefono e sportelli automatici che per quelle fatte in filiale L’accredito dello stipendio e/o della pensione sul conto La possibilità di domiciliare le utenze domestiche Il Carnet assegni Ora conosci alcune delle opzioni del conto deposito di Intesa San Paolo. Per chi desidera avere il bancomat è possibile avere anche la carta bancomat per ogni intestatario del conto. Vediamo più nel dettaglio le caratteristiche del conto ricordando che un conto deposito si può suddividere in due sostanziali categorie, il conto deposito vincolato e il conto deposito libero. La differenza sta nei rendimenti: il vincolato frutterà un interesse maggiore a fronte del vincolo di non aver necessità della somma investita per un periodo scelto in fase di stipula del contratto, che può arrivare fino a 24 mesi. Il tasso d’interesse può oscillare tra il 1 e il 1.5 % al lordo delle commissioni, sempre che, se si tratta di una sottoscrizione di conto deposito vincolato, non venga sbloccata la somma né interamente nè parzialmente, pena il pagamento di una cedola per recessione anticipata del contratto. Ricordiamo come il conto deposito di Banca Intesa può darci sicurezza e affidabilità per la chiarezza dei punti fondamentali nel momento di apertura del conto medesimo. Elementi quali: tasso di interesse annuo lordo, criterio di calcolo degli interessi, logica di capitalizzazione degli interessi, spese di apertura e chiusura conto, addebiti di imposte di bollo e svariate altre caratteristiche. Ricordiamo che se scegliamo un conto deposito di tipo vincolato potremo avvalerci della facoltà di avere gli interessi in anticipo nel momento in cui depositiamo e vincoliamo la somma. Fate molta attenzione,  il tasso di rendimento è il tasso effettivo dei flussi di cassa generati dal capitale depositato che è differente dal tasso d’interesse:. In tal senso Banca Intesa precisa che si tratta del tasso lordo il cui effetto viene ridotto dalle tasse, pari al 26% degli interessi lordi e che verranno detratte direttamente dalla banca al momento della capitalizzazione degli interessi. Nel calcolo degli interessi che maturiamo, e che di fatto guadagneremo, dobbiamo tener conto anche delle spese di gestione e mantenimento del conto deposito: in alcuni casi, vengono addebitate solo le spese iniziali per l’apertura del conto, in altri casi anche spese periodiche per il mantenimento del conto. Devi calcolare che tutte le spese che si accumulano poi incideranno sul rendimento finale del conto deposito. Se si è interessati al conto deposito di Banca Intesa, oltre che recarsi in una delle filiali che coprono l’intero territorio nazionale è possibile accedere, anche attraverso i link presenti su questa pagina, al sito ufficiale di Banca Intesa in modo comodo e veloce senza … Leggi tutto

Conto deposito Barclays: opinioni e caratteristiche

Desideroso di aprire un conto deposito Barclays ma prima vuoi sentire le opinioni di altri correntisti e informarti sulle caratteristiche specifiche di tale conto? Cominciamo da quest’ultime! Il conto di deposito è un semplice deposito di denaro remunerato, da cui si possono effettuare solo operazioni di versamento e prelievo da e verso il conto corrente di appoggio; non sono permesse altre operazioni tipiche del conto corrente bancario. La società emittente, con l’acquisto della proprietà della somma depositata si impegna a corrispondere gli interessi concordati e maturati. Il conto di deposito può essere di due tipi: Libero: immediata disponibilità dei risparmi depositati. Vincolato: il prelievo dei risparmi avviene solo alla scadenza del periodo di vincolo (da 1 a 36 mesi); il vincolo viene remunerato con tassi di interesse più elevati. Barclays è una grande istituzione finanziaria mondiale presente in oltre 50 paesi. Fondata a Londra nel 1690, in Italia opera dal 1990, dove oggi possiede circa 190 filiali bancarie e 180 negozi finanziari che vendono mutui e prodotti di credito al consumo (ad esempio, prestiti personali e carte di credito). DEvi sapere che per aprire un conto di deposito presso la Barclays bisogna essere maggiorenni e titolari di un conto corrente e di un dossier titoli Barclays. CARATTERISTICHE E OPINIONI Aprire un conto deposito on-line e in particolare Barclays conviene perchè è un investimento redditizio, soprattutto in tempi di crisi come quello che stiamo vivendo. Prendi al volo l’occasione! Il conto deposito Barclays rappresenta la tua scelta migliore perché é: Semplice: per la sua formazione basta versare la somma all’atto della sottoscrizione. Comodo: la sottoscrizione può avvenire anche on-line, con accesso sicuro 24 ore su 24 e assistenza clienti via e-mail e chat live. Gratuito: non richiede nessuna spesa di apertura, chiusura o gestione, neanche l’imposta di bollo. Per informazioni sul prodotto si può consultare il Foglio illustrativo disponibile sul sito barclays.it e ovviamente tutte le Filiali Barclays. Sicuro: il conto è senza rischi. La clientela è garantita dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi; la copertura, in caso di default della Banca, arriva fino a 100.000 euro. Flessibile: adatto per qualunque tipo di investitore e si possono vincolare anche somme modeste; in tutti i casi si parte da un minimo di 5.000 euro e cifre multiple di 500 fino ad un massimo di 5.000.000 euro. Illimitato: non c’è limite riguardo il numero di depositi che possono essere sottoscritti, anche più conti contemporaneamente. Ad alto tasso di interesse: il tasso nominale annuo, circa del 3% lordo, è superiore a tutti quelli normalmente stabiliti per i conti correnti bancari; viene sempre fissato al momento della costituzione del contratto e non subisce più variazioni fino alla scadenza del contratto. A rendita elevata: il conto di deposito Barclays è un vero e proprio strumento di investimento, grazie al suo particolare funzionamento che lo rende differente dalle altre banche. Il capitale investito viene suddiviso in 4 tranche di uguale importo e diversa scadenza: il tempo totale del contratto è fissato a 12 mesi ma il servizio procura al cliente un rendimento per ogni tranche: … Leggi tutto

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other

error: I contenuti sono protetti !!!

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma se hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione puoi decidere di lasciarli abilitàti, così ci aiuti a darti un’esperienza migliore.

In caso puoi sempre visitare la nostra pagina Privacy Policy, Disclaymer e Termini e condizioni per saperne di più come previsto dal GDPR.